Home page  
Casella postale n.50
presso l’Ufficio Postale di
25023 Gottolengo (BS)
Numero di fax 0309951033 (per A.I.CHE.)
Indirizzo email info@assocheratocono.org
Ultimo aggiornamento il 20/02/2018 alle ore 14:32
Utilizza il controllo qui a fianco per ricercare una o più parole nei contenuti del sito...
Ricerca nel sito

Oggi Lunedi, 23 Aprile 2018
| Chi siamo | Soci A.I.CHE. | Diventare soci | Rinnovo soci | Contattaci | Mappa sito |
Home page
Home page Aggiungi il sito ai tuoi Pref Map del sito Contattaci
MenuAssociazione
MenuCheratocono
Prova messaggio


Per mantenere attiva un'associazione e per fare in modo che possa crescere nel tempo ed ottenere risultati sempre più importanti, è necessario affrontare piccole spese ed investimenti.

La nostra è ancora una piccola realtà e quindi un qualsiasi contributo anche se piccolo può essere grande ed indispensabile per tutti noi !!! Leggi tutto...

Il volantino informativo di A.I.CHE. onlus
Per chi ha la possibilità di lasciare il nostro volantino informativo al proprio ottico o per amici, potete richiedercelo, gratuitamente, inviandoci una mail al nostro indirizzo info@assocheratocono.org specificandone la quantità richiesta e l'indirizzo di posta a cui spedirli.

STRUTTURA DELLA CORNEA Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
sabato 09 agosto 2014

Image

L'immagine informativa è stata pubblicata anche sulla nostra pagina Facebook.

La pagina su Facebook è un'opportunità per comunicare, uno spazio comune in cui condividere pensieri, vissuti, idee e progetti.

Clicca qui sotto per accedere alla nostra pagina ufficiale su Facebook:
Apri la pagina ufficiale

Ricordati di fare "Mi piace" sui nostri post, è molto importante per l'associazione raggiungere ed informare più persone possibili grazie a tutti voi !!!

 
PROGETTO DI RICERCA SUL CHERATOCONO Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
venerdì 20 giugno 2014

Grazie al vostro contributo del 5 per Mille abbiamo avviato con FBOV (Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus) un progetto di ricerca sul cheratocono con l'obbiettivo di valutare quale sia la percentuale di trapianti di cornea effettuati negli ultimi 5 anni (2010-2014) ed analizzare quali cambiamenti siano intervenuti in seguito all’avvento di nuovi trattamenti terapeutici.

Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus (FBOV) è la più grande banca degli occhi presente in Europa. Solo nel 2013 sono state raccolte 4450 cornee permettendo di effettuare 2761 trapianti in centri chirurgici italiani e 44 centri esteri. Per ognuna delle cornee utilizzate per trapianto, FBOV è tenuta a conservare sia i dati relativi al donatore che quelli del ricevente. Sono pertanto disponibili tutte le informazioni relative alla prescrizione clinica per cui viene richiesto il trapianto. Il cheratocono è ovviamente una di queste.

Il progetto avrà una durata di 6 mesi e cercherà di valutare quale sia la percentuale di interventi di PK effettuati negli ultimi 5 anni e come questa percentuale sia cambiata con l’avvento delle tecniche di chirurgia lamellare (per esempio DALK), meno invasive e che lasciano al paziente il proprio tessuto endoteliale. Il trapianto di cornea lamellare permette infatti di sostituire solamente la porzione anteriore del tessuto corneale (epitelio e stroma) lasciando intatto l’endotelio e garantendo pertanto una migliore ripresa della acuità visiva. Si cercherà inoltre di capire se sia cambiata l’età media dei pazienti che vengono trapiantati e i centri in cui avvengono il maggior numero di trapianti di cornea per cheratocono.

Tutto questo permetterà di capire se l’avvento delle nuove terapie (nuove lenti, cross-linking, etc.) stia riducendo il numero di trapianti di cornea per cheratocono e se via sia un avanzamento/modifica dell’età in cui questi vengono effettuati. Se l’uso della chirurgia lamellare risulterà in crescita rispetto al più tradizionale trapianto perforante, questo fornirà indicazioni preziose per le banche degli occhi, che potranno pertanto fare affidamento anche a cornee non idonee per disfunzioni endoteliali.

A conclusione del progetto, avremo a disposizione dati degli ultimi 5 anni che indicano quale sia il trend nel trapianto di cornea (perforante versus lamellare), l’impatto delle nuove terapie e quali siano i centri ospedalieri che effettuano più interventi in Italia, in modo tale che i membri dell’associazione possano meglio capire quali sono i centri di riferimento sul territorio.

Auguriamo quindi buon lavoro ai ricercatori di FBOV,
Lo staff di A.I.CHE.

 

 
LA QUALITA’ DELLA VITA DEL PAZIENTE TRAPIANTATO DI CORNEA Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE. e sig. Daniele Crobeddu   
venerdì 13 giugno 2014

Il quesito conoscitivo (o problema di ricerca) si scompone in aree più specifiche di studio, quali:

  • Indagare se un paziente che si accinge a sottoporsi al trapianto di cornea è a conoscenza dell’iter che dovrà affrontare per riacquisire una funzionalità organica e visiva per lui sufficiente allo svolgimento delle attività della vita quotidiana in maniera autonoma
  • la qualità della vita percepita dal paziente trapiantato è per lui soddisfacente
  • il soggetto trapiantato aveva delle aspettative prima dell’intervento che si discostano dalla situazione attuale raggiunta
  • quanto ha influito il trapianto di cornea nel miglioramento della qualità visiva e quindi della vita
  • quanto ha influito il trapianto di cornea nell’autonomia del paziente, in particolar modo nello svolgere liberamente le attività basilari della vita quotidiana
  • qualità di vita percepita e quindi soggettiva, è correlata a quella oggettiva, dell’essere autonomi e indipendenti nello svolgimento delle attività quotidiane.

La letteratura scientifica in merito alla qualità della vita del paziente trapiantato di cornea si e’ rivelata carente, da qui la curiosità di affrontare uno studio di tesi che si basi sull’indagine conoscitiva sul campo andando ad indagare alcuni aspetti trascurati utilizzando questionari da sottoporre ai pazienti interessati.

L’intento ultimo della ricerca è quello di comparare la qualità della vita percepita dai soggetti sottoposti a trapianto, con la qualità della stessa, prima dell’intervento, con un’attenzione rivolta non solo all’aspetto soggettivo della qualità di vita influenzata da fattori sociali, psicologici e culturali, ma anche qualità di vita oggettiva, legata all’autonomia dell’individuo nello svolgere le attività basilari della vita quotidiana.

Nell’ambito di una tesi di laurea, si sta conducendo uno studio sulla qualità della vita del paziente trapiantato di cornea, con un’attenzione rivolta non solo all’aspetto soggettivo della qualità di vita, influenzata da fattori sociali, psicologici e culturali, ma anche qualità di vita oggettiva, legata all’autonomia dell’individuo nello svolgere le attività basilari della vita quotidiana, accostando e confrontando la condizione attuale con quella precedente al trapianto.

E' molto importante partecipare a queste iniziative di studio e di ricerca, invitiamo tutti a partecipare compilando questo breve questionario anonimo:

Clicca QUI per accedere e compilare il questionario anonimo

I dati raccolti, in forma rigorosamente anonima e secondo le disposizioni del Dlgs 196/2003 sulla privacy verranno utilizzati al solo fine dello studio. 

 
A.I.CHE. e ZEISS insieme per far conoscere la tecnologia i.Scription Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
mercoledì 23 aprile 2014

A.I.CHE. e ZEISS insieme per far conoscere la tecnologia i.Scription in particolar modo alle persone affette da cheratocono. Per chi è affetto da cheratocono in fase iniziale la tecnologia i.Scription di ZEISS può essere una valida soluzione. Pur non volendo essere sostitutiva all’utilizzo delle lenti a contatto, le lenti per occhiali ZEISS con tecnologia i.Scription possono essere usate per intervallare l’utilizzo delle LAC.

E’ possibile conoscere il Centro Ottico Partner Zeiss più vicino in grado di proporre lenti ZEISS con la nuova tecnologia i.Scription visitando il sito http://www.zeiss.it/migliore-visione, inserendo la propria località e spuntando la voce “Centro i.Scription”.

Grazie alla collaborazione instaurata, a tutti gli associati A.I.CHE. è offerto il supplemento per la costruzione delle lenti ZEISS i.Scription in via totalmente gratuita*

Per ottenere il supplemento per la costruzione delle lenti ZEISS i.Scription gratuitamente è sufficiente presentare al centro i.Scription a cui ci si rivolge il foglio dell'iniziativa qui in allegato e la tessera di socio A.I.CHE.

icon iScription.pdf (118.04 KB)

(*) Si precisa che presentando la tessera di socio A.I.CHE. si potrà avere gratuitamente SOLO il supplemento per la costruzione delle lenti ZEISS i.Scription, rimarranno a carico della persona i costi della montatura e delle lenti scelte. AVVISIAMO che durante la fase iniziale dell'iniziativa potrò capitare che alcuni centri ZEISS non ne siano ancora a conoscenza, nel qual caso siete pregati di contattarci, chiariremo la situazione con il punto vendita.

Leggi tutto...
 
Dona il Tuo 5x1000 Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
sabato 22 marzo 2014
Image

Anche quest'anno puoi destinare il 5 per Mille dell’IRPEF a sostegno dell'associazione.

Il 5 per Mille non sostituisce l'8 per Mille (destinato alle confessioni religiose) e non costa nulla per il cittadino contribuente. E' una quota di imposte a cui lo Stato rinuncia per destinarla alle organizzazioni no-profit come A.I.CHE. per sostenere le loro attività (se non effettuerai alcuna scelta, il 5 per Mille resterà allo Stato).

Questa scelta non comporta una spesa per te, al contrario per la nostra associazione potrà essere un concreto aiuto.

I nostri dati necessari alla donazione sono:
ASSOCIAZIONE ITALIANA CHERATOCONICI
Codice fiscale
97010940175

Ulteriori informazioni sono disponibili sul nostro sito cliccando qui

 
DAI UN FUTURO... AI TUOI OCCHI: settimana di screening gratuito sul cheratocono Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
venerdì 20 dicembre 2013

L’ A.I.M.O., Associazione Italiana Medici Oculisti, in collaborazione con A.I.CHE. Associazione Italiana CHEratoconici e A.d.O.O. Albo degli Ottici Optometristi, organizza una settimana di screening gratuito per la diagnosi precoce del  cheratocono dal 13 al 18 Gennaio 2014.

La campagna è rivolta a chi abbia  uno o più parenti affetti da cheratocono e a chi abbia un’età compresa tra i  9 e i 35 anni e accusi uno dei seguenti sintomi: peggioramento veloce e progressivo della visione e astigmatismo ingravescente mal correggibile con correzione ottica.

Image

Di seguito puoi consultare l'elenco dei medici, ottici/optometristi che aderiscono all'iniziativa. Contatta direttamente il nominativo tramite il telefono o mail riportati nell'elenco per accordarti sulla disponibilità e prendere appuntamento.

icon ElencoScreeningGennaio2014.pdf (214.81 KB)

ATTENZIONE: l'elenco è aggiornato al 8-Gennaio, è possibile che possa essere modificato nei prossimi giorni per aggiungere altri nominativi. Ti invitiamo perciò a controllare periodicamente la data di ultimo aggiornamento.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 13 - 18 di 77
I 10 più letti
Letterman Subscribe

Iscrivendoti alla nostra Newsletter avrai la possibilità di ricevere periodicamente nella tua casella di posta elettronica le novità sulle attività dell' associazione.




Zaragoza Clouds
Designed by Lisario & GEEO S.r.l.  Power by JOOMLA!
Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Curante.
AVVISIAMO che lo staff di assocheratocono.org non è responsabile in nessun modo degli effetti derivanti dall'uso delle informazioni contenute e/o derivate dal nostro sito.
COOKIES POLICY: Questo sito web utilizza solo cookies tecnici (di sessione o di navigazione) ed analitici, che possono essere utilizzati senza chiedere il consenso dell’utente, poiché sono strettamente necessari per la fornitura del servizio.