Home page  
Casella postale n.50
presso l’Ufficio Postale di
25023 Gottolengo (BS)
Numero di fax 0309951033 (per A.I.CHE.)
Indirizzo email info@assocheratocono.org
Ultimo aggiornamento il 09/09/2017 alle ore 10:03
Utilizza il controllo qui a fianco per ricercare una o più parole nei contenuti del sito...
Ricerca nel sito

Oggi Venerdi, 19 Gennaio 2018
| Chi siamo | Soci A.I.CHE. | Diventare soci | Rinnovo soci | Contattaci | Mappa sito |
Home page
Home page Aggiungi il sito ai tuoi Pref Map del sito Contattaci
MenuAssociazione
MenuCheratocono
Prova messaggio


Per mantenere attiva un'associazione e per fare in modo che possa crescere nel tempo ed ottenere risultati sempre più importanti, è necessario affrontare piccole spese ed investimenti.

La nostra è ancora una piccola realtà e quindi un qualsiasi contributo anche se piccolo può essere grande ed indispensabile per tutti noi !!! Leggi tutto...

Il volantino informativo di A.I.CHE. onlus
Per chi ha la possibilità di lasciare il nostro volantino informativo al proprio ottico o per amici, potete richiedercelo, gratuitamente, inviandoci una mail al nostro indirizzo info@assocheratocono.org specificandone la quantità richiesta e l'indirizzo di posta a cui spedirli.

Attività di donazione e trapianto di cornee anno 2010 Scarica l'articolo in PDF
Scritto da Banca delle Cornee della Regione Piemonte   
mercoledì 27 luglio 2011

Abbiamo ricevuto dalla Banca delle cornee della regione Piemonte un librettino informativo sull'attività di donazione e trapianto di cornee dell'anno 2010.

Image

La Banca delle Cornee della Regione Piemonte è stata istituita con DGR n° 51-3035 del 21 maggio 2001 con sede presso l'AOU S. Giovanni Battista di Torino. L'attività è stata avviata nell'ottobre 2001 e la piena operatività è cominciata dal luglio 2002.

Cogliamo l'occasione per ringraziare la segreteria della Banca delle Cornee della Regione Piemonte per averci inviato queste informazioni. Lo staff di A.I.CHE.

Leggi tutto...
 
Tutto quello che mi hanno insegnato a scuola è diventato obsoleto? Scarica l'articolo in PDF
Scritto da Laura Boccardo - Segretario SOptI   
sabato 25 giugno 2011

La ricerca nel trattamento del cheratocono ha fatto negli ultimi anni notevoli progressi. Durante il Congresso Internazionale sul Cheratocono, che si è svolto a Baiona (Spagna) lo scorso novembre, ricercatori e clinici hanno fatto il punto sulle tecniche più attuali nella diagnosi e nel trattamento di questa patologia corneale. A differenza di ciò che si riteneva in passato, studi recenti dimostrano che nella patogenesi del cheratocono sono coinvolti eventi infiammatori. Per quanto riguarda la diagnostica, l’analisi computerizzata della topografia corneale permette ora una diagnosi sempre più precoce e di seguire con estrema precisione l’evoluzione dell’ectasia nel tempo. Negli ultimi anni, poi, si sono aperte nuove possibilità di trattamento, che mirano a ritardare il più possibile il ricorso al trapianto, o prolungando l’uso delle lenti a contatto, o migliorando la qualità ottica della cornea, o rallentando l’alterazione del tessuto. Fra queste, segnaliamo nuovi tipi di lenti a contatto, trattamenti chirurgici conservativi, come l'inserimento di anelli intrastromali, e irraggiamenti di ultravioletti per rinforzare la trama dello stroma corneale (cross linking). Infine, sono state descritte le più innovative tecniche di cheratoplastica, lamellare e a tutto spessore.

icon articolo22giu2011.pdf (160.09 KB)

Cogliamo l'occasione per ringraziare Laura Boccardo e SOptI per la preziosa collaborazione.
Lo staff di A.I.CHE.

 
Gruppo di ricerca italiano sul cheratocono Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
mercoledì 13 aprile 2011

Vogliamo rendere merito al gruppo di ricerca genetisti di San Giovanni Rotondo che ha prodotto due importanti pubblicazioni sulla genetica della malattia, la dott.ssa Costantina Pizzicoli ci ha scritto:

La nostra attività di ricerca è nata nel 2002 da un'idea del primario dell'istituto di genetica di San Giovanni Rotondo, dott. Leopoldo Zelante che ha mostrato sempre vivo interesse per lo studio di questa malattia,coinvolgendo genetisti ed oftalmologi nella ricerca. Fino ad oggi sono stati studiati più di 300 pazienti affetti dalla patologia e scoperte due nuove mutazioni del gene VSX1 di cui  vi ha già parlato la dott.ssa Valeriana Sblendorio, che collabora anche con la nostra equipe;abbiamo pubblicato uno studio nel 2006 su la prima mutazione del gene VSX1, un' altra riguardo uno studio di duplicazione locus 5q21.2 pubblicato nel 2009 e stiamo per uscire con un nuovo lavoro sulla seconda mutazione del gene VSX1.

Leggi tutto...
 
Ad Aprile un nuovo approfondimento sugli occhiali aberrometrici Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
giovedì 17 marzo 2011

Sabato 30 Aprile 2011 lo studio specialistico Vision Lab di Desenzano del Garda (BS) in collaborazione con New Tech, azienda leader nella strumentazione diagnostica, riproporrà un appuntamento durante il quale avrà a disposizione  una  strumentazione a carattere altamente innovativo,  per la costruzione di lenti oftalmiche (per occhiali) aberrometriche, particolarmente indicate per migliorare la qualità visiva nei casi caratterizzati da anomalie strutturali come il cheratocono e postchirurgia refrattiva.

Opthonix_iZon
aberrometro
Z-view

Chiunque fosse interessato è pregato di contattare la segreteria organizzativa dell'evento al numero 030/9914366 o all'indirizzo mail entro e non oltre il giorno 25/04/2011.

Leggi tutto...
 
Deep Anterior Lamellar Keratoplasty as an Alternative to Penetrating Keratoplasty Scarica l'articolo in PDF
Scritto da A.I.CHE.   
martedì 15 febbraio 2011

Il dott. Luigi Fontana dell'Ospedale Maggiore di Bologna ci ha inviato un interessante studio americano sui risultati del trapianto perforante e lamellare nel cheratocono.

icon DALK alternative to PK AAO report (Ophthalmology 2011).pdf (287.03 KB)

Cogliamo l'occasione per segnalare il prossimo congresso della SITRAC che si terrà a Bologna dal 24 al 26 Febbraio 2011.

icon Locandina SITRAC 2011.pdf (267.63 KB)

 
La Regione Lombardia delibera a favore del cross linking Scarica l'articolo in PDF
Scritto da Dott. Paolo Vinciguerra   
sabato 29 gennaio 2011

Nella delibera N° IX/000621, seduta del 13 Ottobre 2010, la Regione Lombardia ha di fatto introdotto la prestazione del cross linking corneale nell'ambito della "macroattività chirurgica a bassa complessità operativa ed assistenziale", e quindi inserita in un regime di esenzione.

Image

Le indicazioni per poter usufruire del trattamento in regime di esenzione sono precise e molto cautelative in modo che la delibera a favore del trattamento non porti ad un suo inappropriato utilizzo.

Il percorso del paziente è previsto ESCLUSIVAMENTE in ospedale,  ciò è molto importante in quanto il paziente può contare su una struttura controllata e all'altezza delle aspettative del trattamento.

Le strutture ospedaliere lombarde potranno quindi mettere a disposizione ambulatori dedicati al trattamento in cui assistere, in regime di esenzione, i pazienti che vorranno sottoporsi al crosslinking corneale.

Siamo stati informati dal dott.Vinciguerra che all'Istituto Clinico Humanitas, a Rozzano (MI), oltre all'esistenza di una struttura cornea all'avanguardia, è già stato istituito un ambulatorio dedicato a pazienti già noti per cheratocono che rientrino nei criteri di seguito esposti.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 49 - 54 di 77
I 10 più letti
Letterman Subscribe

Iscrivendoti alla nostra Newsletter avrai la possibilità di ricevere periodicamente nella tua casella di posta elettronica le novità sulle attività dell' associazione.




Zaragoza Clouds
Designed by Lisario & GEEO S.r.l.  Power by JOOMLA!
Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Curante.
AVVISIAMO che lo staff di assocheratocono.org non è responsabile in nessun modo degli effetti derivanti dall'uso delle informazioni contenute e/o derivate dal nostro sito.
COOKIES POLICY: Questo sito web utilizza solo cookies tecnici (di sessione o di navigazione) ed analitici, che possono essere utilizzati senza chiedere il consenso dell’utente, poiché sono strettamente necessari per la fornitura del servizio.