Studio clinico sul cross-linking transepiteliale con iontoforesi

Presso il Centro di Trials Clinici dell'IRCCS Fondazione G.B. Bietti di Roma è in corso il reclutamento di pazienti affetti da cheratocono progressivo per lo studio clinico sulla nuovissima tecnica di cross-linking transepiteliale con iontoforesi.

Il cross-linking corneale transepiteliale mediante iontoforesi è una metodica rivoluzionaria per l'assorbimento di un farmaco all'interno dei tessuti oculari.

Questa tecnica è la più recente evoluzione del trattamento di cross-linking corneale tradizionale inventato in Germania più di dieci anni fa, che va a migliorarlo ulteriormente e a risolvere alcuni criticità: "si unisce la sicurezza della tecnica transepiteliale, cioè priva di rischi infettivi, cicatrizzazioni anomale della cornea e dolore postoperatorio, all'efficacia della tecnica con asportazione dell'epitelio corneale, che dava un maggiore assorbimento della riboflavina, grazie alla messa a punto di una tecnica di trasporto del farmaco all'interno del tessuto corneale veicolata da una corrente elettrica a basso voltaggio: la iontoforesi".

Il cross-linking corneale transepiteliale mediante iontoforesi consiste nella somministrazione della riboflavina, o vitamina B2, nella cornea tramite una corrente a basso voltaggio (1 mA) per 5 minuti.

La novità consiste proprio nell'utilizzo della corrente elettrica, per la prima volta in un intervento medico, che permette di ottenere concentrazioni del farmaco molto elevate all'interno della cornea.

La iontoforesi permette alla riboflavina di essere assorbita nella cornea in maniera attiva, cioè seguendo il flusso di corrente che la trasporta come i vagoni di un treno trasportano la merce. La corrente elettrica rende quindi più efficace e rapido l'assorbimento della riboflavina e i tempi totali del trattamento si riducono notevolmente grazie anche all’illuminazione della cornea con una nuova lampada ultravioletta ad alta energia (10 mW).

L'associazione A.I.CHE. (Associazione Italiana CHEratoconici) si è resa disponibile alla divulgazione dello studio sia a scopo informativo sia in quanto rappresenta un'opportunità concreta di poter usufruire gratuitamente del trattamento di cross-linking a fronte di un impegno personale nella ricerca.

È possibile scaricare qui la scheda informativa con tutte le informazioni ed i riferimenti da contattare:
Scheda informativa